La favola di Cesare

La domanda è semplice. Quasi logica: volete entrare in una favola? Chiunque risponderebbe di sì. Ma seppur meravigliose, spesso le favole – non nascondiamolo – dopo un po’ diventano pesanti. Ti porti dietro frammenti piccoli, spesso quelli significativi. La strega di Biancaneve, la scarpa di Cenerentola, la passerella del pifferaio magico. Eppure, per fortuna, c’è chi le favole sa raccontarle in un modo quasi magico. Ti fa tornare bambino, ti spara sulla luna e poi all’improvviso ti sbatte sul fango. Narrandoti non la partenza e l’arrivo. Ma il percorso. Esopo o Fedro? No, perché oltre alle parole ti culla anche la musica. Cesare Cremonini è arrivato a toccare livelli altissimi. Incarna alla perfezione quella che è la sua Bologna, una città che è impossibile non amare per chiunque abbia un sorriso sincero come prima arma da usare. Il Logico Tour di Cesare è una giostra che vorresti non si fermasse mai, proprio come lui. Che sbroglia storie ingarburgliate cantandole con la leggerezza di un ragazzino. Come fa la sua Bologna: sempre piena di cose da dire finché poi… ti guarda e ride. Cremonini è tutto questo. S’illumina al pianoforte, guarda la sua gente con gli occhi stupiti e s’innamora ogni minuto di più. Quasi non ci crede. Si gode il suo paradiso, lo coccola senza urlare troppo per non svegliare nessuno. Perché Cesare – a cominciare da Milano, conquistata con quella frizzante tenerezza che quasi sa di lambrusco – racconta e racconterà sottovoce in tutta Italia le mille sfumature di un sogno. La spesa, la marmellata, un’amica da presentare, gli occhi caleidoscopio. Le piccole cose con Cremonini diventano improvvisamente grandi, mai al punto da disturbare. Sono soffici, leggere. Accarezzano, solleticano. Qualche volta colpiscono ma poi chiedono subito scusa nel modo più bello: con un sorriso. Quello stesso sorriso che ti si incolla addosso appena le luci si spengono. Quando vorresti che potesse non smettere mai. Eh, la notte è già finita. Ma proprio quel sentirti soddisfatto, pieno eppure leggero è il regalo più bello, la morale della favola di Cremonini. Per chi si innamora ogni giorno. Per chi adora sorseggiare il percorso e non punta solo al traguardo. Per chi ha capito che non perdersi una favola del genere, è semplicemente Logico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...