Il Pagante a Buulb: da #Sbatti alla maturità, i segreti dell’ultimo fenomeno del web

947149_488939887846221_2115977410_n 2

Segui Buulb su Facebook e su Twitter!

Un fenomeno del web. Ma non il primo. L’ultimo video del Pagante, #Sbatti, ha in poco tempo fatto oltre 330 mila visualizzazioni su YouTube. Non è però un caso isolato, ma soltanto l’ultimo successo dopo ‘Entro in pass’, ‘Si sboccia’ e ‘Balza’. Il Pagante è nato come una presa in giro del milanese imbruttito, un progetto creato da Guglielmo Panzera e Alfredo Tomasi. Un progetto che si è subito trasformato in un fenomeno del web, ma che è molto di più. Innanzitutto uno spaccato della gioventù milanese e non solo, forse un po’ esagerato (come tutte le parodie) ma neanche troppo lontano dalla realtà. Un modo per sorridere, ma anche per fare buona musica. Buulb ha avuto il piacere di fare due chiacchiere con il Pagante.

Innanzitutto partiamo dall’ultimo brano, com’è nato #Sbatti? E quali sono i vostri progetti per il futuro.

Se prendiamo in considerazione i titoli e gli argomenti che abbiamo sviluppato nei nostri pezzi, dopo il momento della serata in discoteca alla quale si “Entra in pass”, dopo le celebri sbocciate e dopo le balzate scolastiche era giusto dedicare un po’ di idee anche allo sbatti (con tanto di hashtag, visto che di questi tempi proprio non se ne può fare a meno). Per il futuro abbiamo molti progetti in mente, tante sorprese, tante serate e tante novità.

Da quando avete iniziato con ‘Entro in Pass’, vi sembra che la gioventù milanese sia cambiata? La vostra è iniziata come una presa in giro?

Qualcosa forse è cambiato, ma sarebbe presuntuoso da parte nostra autoattribuirci la responsabilità di un eventuale cambiamento, di cui è difficile individuare le cause. Il Pagante è nato come una presa in giro e lo è tuttora: ovviamente avendo esteso il nostro bacino d’utenza anche a fuori Milano ci siamo dovuti adattare al nostro pubblico.

Giorni di maturità, domani si comincia. Com’è la maturità del Pagante?

La maturità per il Pagante Doc è veramente uno “sbatti”: si passa dalla ricerca d’informazioni sui professori della propria commissione d’esame, a “stati” strappalacrime in cui si ringrazia la scuola che fino al giorno prima si sosteneva di odiare, per poi arrivare alla celeberrima paranoia per la terza prova e per l’orale.

Com’è la giornata tipo del Pagante per eccellenza?

Non è facile da definire, essendoci diversi tipi di Pagante. In ogni caso spesso si “balza” la scuola durante l’intera mattina, nel pomeriggio si sta con il proprio gruppo di amici o si butta tutto il tempo su Facebook. Possiamo affermare che il Pagante vive la settimana in funzione del sabato sera, la sua unica vera preoccupazione, insieme al numero di like della sua foto profilo.

Cosa ne pensa il Pagante dell’Italia di oggi?

Il Pagante s’interessa ben poco della situazione in cui versa il proprio paese: weekend, abbigliamento, divertimento e social network sono la sua unica preoccupazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...